Targa a Sordini

  • Targa a Sordini

    • Targa a Sordini 18/01/2023
  • €0

Sul muro della casa ove visse, sulla piazza a lui intitolata, questa targa, affissa dalla Accademia Spoletina, ricorda Giuseppe Sordini (Spoleto 6 settembre 1853 – Spoleto 8 giugno 1914). Laureato in Giurisprudenza, studiò archeologia da autodidatta.

Egli fu ispettore per le Belle Arti a Palermo, Firenze e Spoleto.
Direttore della Accademia Spoletina.
Fu anche Sindaco di Spoleto, nel 1902, per soli sette mesi a causa delle dimissioni di tutta la Giunta.
Ha pubblicato una lunga serie di saggi in materia archeologica.

Scoprì e riportò alla luce una serie di importantissimi siti che oggi, a Spoleto, possiamo visitare o vedere: la casa romana, il teatro romano (che individuò su un disegno dell’artista Baldassarre Peruzzi), il tempio in Via arco di Druso,  l’edificio in Via della Sinagoga, il torrione demolito in Via Cecili, la “lex spoletana”. la casa romana, l’anfiteatro romano, il tempio di Piazza del Mercato (sotto S. Ansano), la sinagoga, il ponte sanguinario.

Nel suo ruolo di Ispettore delle Belle Arti riuscì ad ottenere fondi per restaurare il Duomo (nel 1891 e nel 1904), la Rocca Albornoziana,
la basilica di San Gregorio Maggiore, la chiesa di Sant’Eufemia (nel 1907), il Tempietto del Clitunno, l’abbazia di San Giuliano.

Come ben si vede il suo lavoro, le sue scoperte, hanno rivoluzionato l’aspetto della città.

Ideò la costruzione di Piazza della Signoria.

La fotografia del suo volto che qui pubblichiamo è affissa nei locali dell’Archivio di Stato

 

Mappa

Link e Informazioni

Address

Cerca

Nella stessa categoria

© 2022 Lightage • P.IVA 02356350542 • Condizioni GeneraliInformativa sulla Privacy